SERVIZIO PER LA PROMOZIONE DEL SOSTEGNO ECONOMICO ALLA CHIESA CATTOLICA
della Conferenza Episcopale Italiana

8xmille a Padulle. Nel Paese dei progetti realizzati la dispensa solidale

La parrocchia di Santa Maria Assunta, a Padulle di Sala Bolognese, è il crocevia della Dispensa solidale, il progetto della Caritas di Bologna condiviso con parrocchie, istituzioni e associazioni di alcuni Comuni come Calderara di Reno, Sala Bolognese, San Giovanni in Persiceto. Un’area ad alta presenza di giovani famiglie, per le case accessibili e ben […]
11 luglio 2019

La parrocchia di Santa Maria Assunta, a Padulle di Sala Bolognese, è il crocevia della Dispensa solidale, il progetto della Caritas di Bologna condiviso con parrocchie, istituzioni e associazioni di alcuni Comuni come Calderara di Reno, Sala Bolognese, San Giovanni in Persiceto. Un’area ad alta presenza di giovani famiglie, per le case accessibili e ben collegate a Bologna ed hinterland. Crisi economica e tagli occupazionali hanno però moltiplicato le richieste d’aiuto agli sportelli sociali. “Il cibo può diventare occasione di relazione: così, recuperate le eccedenze alimentari da ipermercati, aziende della ristorazione e mense, le ridistribuiamo a famiglie in situazione di necessità” -spiega don Paolo Marabini (a cui è succeduto come nuovo parroco don Giuseppe Saputo, ndr)-. Nel nostro laboratorio prepariamo le porzioni e poi le consegniamo a domicilio. Dialogando con le persone, le aiutiamo a rimettersi in moto e a recuperare autonomia, senza assistenzialismo”. A monte, la riflessione delle comunità parrocchiali poco prima che Papa Francesco richiamasse la Chiesa a testimoniare contro la cultura dello scarto, con uno stile di vita fraterno, che ha poi dato il via al progetto condiviso: “Oggi ci sentiamo tutti più responsabili gli uni degli altri”, evidenzia don Paolo. Nel team, il Centro Famiglia di San Giovanni in Persiceto e 18 Caritas parrocchiali, oltre alla cooperativa "Babele" di Corciano (Perugia) e altre realtà associative. I 10-15 quintali di cibo recuperati al mese valgono circa 100 pasti al giorno per 30-40 famiglie.

Quest'opera fa parte della campagna informativa 8xmille promossa dal Servizio per la promozione del sostegno economico alla Chiesa della CEI. Scopri altri progetti sulla mappa 8xmille.